Avis Fabriano Avis Fabriano
Inaugurazione campo rugby
È stato un grande pomeriggio di festa quello di sabato per il Fabriano Rugby, che ha presentato a tutta la città il campo del borgo di via Romagnoli dallo scorso fine settimana diventato ufficialmente la casa del rugby cittadino.
La sfida tra due selezioni giovanili e la senior contro le vecchie glorie, la diretta radio su Radio Gold, un terzo tempo lunghissimo e aperto a tutti ed il calore della città: questi gli ingredienti del debutto del nuovo campo del Fabriano Rugby, accompagnato anche dalle parole dei molti ospiti presenti.
Forte il richiamo del Vescovo delle Diocesi di Fabriano-Matelica Giancarlo Vecerrica che ha voluto ricordare che al “combattimento sportivo” sul campo si deve accompagnare il rispetto degli avversari e dei propri compagni: una palestra di educazione ai valori fondanti la società.
Soddisfatto per il risultato raggiunto il presidente del Comitato Rugby Marche Maurizio Longhi che ha ricordato che dopo 8 anni di intensa attività ora c’è una casa per crescere con maggiore certezza e con molta più fiducia nel futuro. Anche il Sindaco Sagramola e l’Assessore allo sport Balducci hanno voluto ricordare l’impegno della società del Presidente Antoine, determinata nel dare uno spazio concreto per far crescere tutti i giovani appassionanti fabrianesi.
Tra gli ospiti anche il neo presidente del Coni Marche Germano Peschini arrivato a sorpresa a Fabriano per festeggiare il nuovo campo della formazione fabrianese.
Una giornata studiata nei minimi dettagli per far conoscere da vicino il rugby e per far assaporare l’aria che la squadra fabrianese inizierà a vivere sul nuovo campo. "Sono stato felicissimo di vedere così tanta gente nella nostra nuova casa – ha affermato il presidente del Fabriano Rugby Pascal Antoine – è un giorno che segna una nuova partenza per tutta la nostra società e per tutti i nostri ragazzi dalle giovanili alle senior.
Una casa per crescere tutti quanti e per diventare ancora più grandi con l’aiuto ed il sostegno di tutti".
È Stato anche consegnato ufficialmente alla società il defibrillatore donato dalla Fondazione Carifac (uno dei partner storici della società fabrianese insieme all’Avis Comunale e molti altri), strumento indispensabile per il primo intervento in caso di necessità.
E’ stata anche una giornata per ricordare il compagno di mille battaglie sul campo Cristian Alterio, scomparso alcuni anni fa a casa di un male incurabile. Il giovane rugbista e musicista è stato ricordato con una toccante lettera scritta da tutta la squadra. Una grande festa bagnata dalla pioggia incessante, che ha messo a confronto le giovanili prima e la squadra senior contro una selezione di “vecchie glorie” che hanno fatto crescere il Fabriano Rugby poi. Al termine di una partita che ha visto prevalere le “vecchie glorie” di stretta misura non è potuto mancare il terzo tempo condiviso con tutti i presenti rimasti ad assistere alla partita anche sotto la pioggia incessante. Ed ora attenzione al campionato, che partirà proprio domenica (in trasferta) contro la corazzata Camerino. 



Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

|  x chiudi  |